Home

La band nasce in Italia, precisamente a Roma, nell’estate del 2023 da un’idea di Massimiliano Rizzo.

Ha suonato in varie cover band degli anni ’80 e ’90 tra cui Lovecats (The Cure covers- ruolo di bassista e cantante) e Hype (U2 cover band- ruolo: chitarrista). Ha pubblicato anche un album solista (Under Dark Clouds) durante la pandemia. Rendendosi conto che le atmosfere dark hanno (purtroppo) fatto il loro tempo, decide di abbracciare nuovamente la sua amata Stratocaster e di dare una svolta più energica alla sua direzione musicale.

Non avendo una voce aggressiva e simile al rock che ha in mente per le sue nuove canzoni e per un nuovo arrangiamento di quelle del suo catalogo, inizia freneticamente a cercare nuovi componenti per una band. Il primo a presentarsi con convinzione e fiducia nei suoi mezzi e nelle prospettive del progetto è il vocalist Paolo Delle Donne

Già frontman degli Urban Steam (Qui il video dell’ottima “Under  Concrete”) e dotato di una voce dal taglio squisitamente Dickinsoniano si presta comunque all’interpretazione di brani non propriamente concepiti in un ottica metal con la passione che lo caratterizza. Energico e dirompente, anche se per nulla pretenzioso, ammette candidamente di avere una personalità multiforme. E’ docile come un agnello nella vita reale ma sul palco si traforma in un vero showman. Il leone di cui il progetto avava bisogno in carne ed ossa.

La sessione ritmica della band, tuttavia, deve ancora essere definita. Sempre dopo una lunga ricerca, il batterista Marco Ceccarelli si propone all’attenzione dei due.

Da anni è impegnato in band rock – pop sia con repertori inediti che cover e tribute. La sua passione per il rock lo  porta da Milano a Parigi fino a Roma per portare il suo contributo al sound del gruppo. E’ dinamico, potente ed estremamente preciso, qualità notevoli per un batterista. E visto che, tanto di cappello, è anche un’ingegnere, si trova perfettamente a suo agio nel gestire l’attrezzatura tecno extra (Per lo più sequencers) di cui il gruppo ha bisogno per esibirsi dal vivo. Ancora una volta non si poteva chiedere di meglio!

Manca solo il bassista. Beni rari, a quanto pare, dato che due mesi dopo la riunione dei tre il quarta componente latita ancora. la ricerca è estenuante e deprimente, varie figure vengono interpellate ma sembra proprio che il ruolo definisca musicisti un pò troppo presuntuosi. Fortunatamente, alla fine salta fuori dal cilindro, rispondendo a un annuncio su Facebook, l’eccezzione alla regola, e cioè: Steve Mingo.

La band, per grazia ricevuta, si imbatte alla fine in un Bassista con la B maiuscola. Dotato di un forte talento ritmico e melodico, basato su un ottimo intuito e una vasta esperienza e militanza in varie cover band. Un grande senso dell’umorismo e un atteggiamento estremamente divertente potrebbero spingere le persone a sottovalutarlo, ma quando si tratta di suonare mostra tutto ciò di cui è capace con classe e vigore.

E la band è pronta al decollo, guarda cosa accade con il rilascio dei primi estratti del futuro primo album!

Engineered by Smart Web Entrance